fbpx

Pittsburgh e Washington , emozioni e storia

Pittsburgh e Washington , emozioni e storia

Ricomincia il mio tour per la costa orientale degli States.

Si riparte da Pittsburgh , ho dedicato una sola giornata a questa caratteristica cittadina, fortunatamente il meteo mi ha permesso di avere il piacere di vederla dall’alto approfittando del vecchio servizio cabinovia che mi ha regalato una vista a tutto tondo compreso lo stadio , patria dei Pittsburgh Steelers.
Piccolo aneddoto; per salire in cima ed accedere alla cabinovia munitevi esclusivamente di monete perchè il funzionario addetto al rilascio dei biglietti spesso non ha da cambiare moneta cartacea :).

20180730171624_IMG_0399[1]

Harley Davidson, palazzi altissimi e asfalto colorato , un hot-dog al volo e via alla volta di Washington.

Siamo nella capitale , vi risparmio l’elenco delle numerosissime attrazioni turistiche da visitare, quelle potete leggerle ovunque,  vi racconto qualche mia emozione personale….
Iniziamo col dire che il tour a piedi è lunghissimo due giorni pieni come ho fatto io forse non bastano per ammirare a pieno i monumenti più famosi .

Ragazzi sull’alimentazione preferirei tralasciare i dettagli, ero in vacanza e non ho badato alle calorie, vi lascio solo dei semplici suggerimenti per indovinare il tipo di cibo che ho prediletto.
Fast-food ovunque, come ben sapete è sempre difficile dire di no eheh, negozi di “Dunkin donuts ” appena giravi l’angolo e soprattutto , non per ultimi, carretti di gelati ai quali non potevi resistere soprattutto dopo lunghe camminate sotto il sole cocente…

20180731191649_IMG_0556[1]

Tra le cose che mi hanno colpito di più c’è stato sicuramente il Vietnam Veterans Memorial; vedere tutti quei nomi scalfiti sul quel muro mi ha dato un’ enorme tristezza lasciandomi un velo di rammarico nel ricordarmi quanto siamo piccoli e che il tempo per goderci a pieno la nostra vita è veramente poco…
Riacquistando pian piano il sorriso ho faticato e non poco ad attraversare gli spazi enormi di questa metropoli, dopo aver fatto un salto all’università a trovare il mio vecchio amico Harvard, aver atteso per entrare alla sala della Supreme Court, con annessa spiegazione, mi sono imbattuto nei gradini più famosi del panorama Horror.
Avete presente la scena finale in cui il buon padre Karras nel film “l’ Esorcista “si fa possedere per poi gettarsi dalla finestra?

Bhè la scalinata è questa qui in foto e vi assicuro che è veramente ripida !!!

20180801160234_IMG_0704[1]20180731204531_IMG_0579[1]

Come non passare per  Capitol Hill?!
In pieno stile neoclassico , l’edificio è caratterizzato dall’enorme cupola centrale che si innalza su una rotonda, connettendo due ali laterali che ospitano i due rami del Congresso.
Caffè , rigorosamente americano , foto ricordo e ho proseguito lasciandomi alle spalle uno dei simboli più patriottici americani.

IMG_20180731_164709_406[1]Il clima fino a quel momento è stato molto variabile con qualche acquazzone di breve durata, per la questione outfit non ho rinunciato alle maniche corte ed uno stile prettamente casual, ero pur sempre in veste turistica quindi dovevo essere soprattutto comodo ed in condizioni ottimali per camminare molto.
Ok , lo ammetto ho una fissazione.
Come tanti comuni turisti , in ogni posto devo comprare un oggetto o simbolo ricordo dell’esperienza , qui oltre alla semplice calamita da attaccare al frigorifero ho acquistato anche un cappello con motivo floreale che ho abbinato come avete visto sul mio profilo instagram a perfezione..
Il dettaglio è sempre importante ragazzi , non dimenticatelo !!!!

Ultima tappa, The White House , inavvicinabile ovviamente, dopo averla vista da lontano, per giunta orario notturno,  ho proseguito il mio viaggio verso………….
Direi che per oggi basta cosi , ho troppe cose da dirvi sulle prossime mete , non mi resta che salutarvi e sappiate che il bello deve ancora venire!!!!

A prestooo

 

 

Condividi questo post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *